La prima Campagna Vita 2015

Dopo aver chiuso un anno straordinario per il Vita, si ringraziano nuovamente tutti coloro che hanno portato il loro personale contributo lavorando con passione, e dopo aver scaldato alla grande i motori con la prima mini Campagna di gennaio, eccoci al consueto appuntamento con la Campagna Vita: la prima in cui, per una serie di motivi, non viene incentivata la vendita dei prodotti di Gestione Separata pura.
Innanzitutto, i tassi di investimento della nuova produzione sono molto più bassi, di circa 200 punti base, rispetto ai tassi di rendimento delle Gestioni Separate offerti ai Clienti.
Questo signfica che, da un lato, una forte raccolta netta positiva sulle Gestioni Separate andrebbe a ridurre fortemente il rendimento delle stesse; dall’altro, che comprando molti titoli in un periodo di tassi molto bassi la Compagnia e i Clienti sarebbero particolarmente esposti a un possibile rialzo futuro di tassi di interesse. Questi effetti sarebbero amplificati nel caso dei c.d. prodotti no-load, caratterizzati da assenza di caricamento sul premio e dunque aventi un profilo in perdita nel primo anno per la Compagnia, che conta di recuperare redditività nel corso degli anni grazie alle commissioni di gestioni elevate. Si impegna, dunque, a garantire un rendimento minimo annuo pari alla commissione di gestione, in assenza del quale avrebbe perdite certe.
Infine, ma non meno importante, i prodotti collegati a Gestioni Separate nel contesto Solvency II, richiedendo un margine di solvibilità molto elevato, “consumano” dunque molto capitale, come si dice in gergo, e sono pertanto sempre più costosi e sempre meno redditizi per la Compagnia.
La prima Campagna Vita del 2015, da poco cominciata e che terminerà il 30 aprile, è totalmente incentrata sulla combinazione di sicurezza e rendimento, consentendo all’ Agente di abbinare in vari modi, in base ai rendimenti attesi e al profilo di rischio del Cliente, una componente al rendimento sicuro con un’altra più remunerativa ma con un maggiore grado di rischio. In particolare, vengono proposti insieme i campioni del 2014: da un lato Dimensione Multivalore  e, dall’altro, l’offerta combinata di Dimensione Capitale col bonus di sottoscrizione in caso di acquisto combinato con Dimensione Quota. In aggiunta all’incentivazione di base e al bonus Unit-Linked realizzata dall’Agenzia, viene introdotto un terzo livello di incentivazione: il Super Bonus TCM. Il suo valore può arrivare sino al 30% della somma dell’incentivo e del bonus Unit-Linked, con l’obiettivo di premiare ulteriormente quelle Agenzie pienamente focalizzate sui prodotti più strategici per la Compagnia e che vanno a coprire bisogni primari dei Clienti, quali la protezione dalla mancata capacità di produrre redditi futuri, oltre che a mettere in sicurezza il proprio portafoglio Clienti, grazie all’opera di equipaggiamento degli stessi. Con la certezza che le Agenzie, col supporto di tutte le strutture di Rete, continuino a valorizzare al meglio tutte le iniziative messe in atto con questa Campagna. Si augura a tutti buona raccolta!